sciacca

1121084760.gifSciacca, tu sì la me ‘nnamurata,

t’amu cù cori e mi sentu filici,

ogni cuntrata è d’oru arriccamata,

e binirittu sia cu ti fici.

Supra d’un cozzu fusti fabbricata

e attangata di li setti porti;

di grossa mura tutta ricintata

pi la difisa di l’amari lotti.

E ‘stu casteddu è tistimunianza

d’un populu superbu e malantrinu,

chinu di nubiltà e civilanza,

di la Sicilia tu sì lu jardinu.

Ti trovi tra Girgenti e Selinunti

e di li tò biddizzi ti nni vanti:

li fagni, li tò stufi, mari e munti.

E di livanti finu a punenti

sunnu beddi li tò punti,

cu l’acqui rari di li tò surgenti

sì allegra, fistusa e surridenti.

E cù ti viri resta ‘ntra l’incanti

lu furasteri a la casa si senti.

                      I. Russo

sciaccaultima modifica: 2008-07-20T11:22:00+02:00da xacca_nccs
Reposta per primo quest’articolo

Lascia un commento